fbpx

Le voci di scuderia sul Società Terme, cosa hanno dichiarato i protagonisti

Le voci di scuderia sul Società Terme, cosa hanno dichiarato i protagonisti

Le voci di scuderia sul Società Terme, cosa hanno dichiarato i protagonisti

GENNARO CASILLO (Ayrton Treb) – A Napoli aveva una ferratura molto speedy e ha sentito la pista, ho fatto delle modifiche e sono certo che il cavallo correrà meglio. Parte forte e credo che possa correre al comando anche se lascio la decisione a Antonio Di Nardo.

ENRICO BELLEI (Alrajah One) – Ha fatto solo una decina di corse e ha bisogno di correre per rodare e affinare la condizione anche se a poca distanza dalla corsa di Napoli. Ha un numero che ci consentirà di fare un po’ di partenza, il favorito secondo me è Ayrton Treb ma Alrajah ha dimostrato di sapere fare tutto senza problemi quindi sono fiducioso sul fatto che correrà bene, nelle sue possibilità c’è sicuramente quella di prendere un altro buon piazzamento, sarà fondamentale la partenza perchè per puntare a un buon risultato è quasi obbligatorio trovare la corda. Le speranze ci sono, a Napoli abbriamo visto qualcosa nella costruzione di un buon cavallo ma è ancora presto, a Montecatini ci aspettiamo un altro piccolo ma deciso passo in avanti.

MARIO MINOPOLI (Argentovivo) – Andiamo con buone speranze, nel Città di Napoli ha fatto un numero dopo una rottura da puledro, un po’ perchè non ama essere sacrificato alla corda, si è impressionato di qualcosa, forse della frusta di chi mi precedeva, sta crescendo ogni volta che corre, si esprime bene anche da leader ma sarà difficile andare in testa con due partitori all’interno dei quali ci saranno da valutare le scelte tattiche, se vogliono farsela in testa o di rimessa. Argentovivo però è al top può sfruttare il potenziale perchè quando davanti se le danno piazza il suo parziale; al momento ha fatto corse in costruzione perchè non rischiavo e perchè non è uno scattista puro però alla penultima ha mostrato di essersi sveltito anche se non ho rischiato più di tanto perchè lo schema era quello, stavolta posso provarci con il numero all’interno di Alrajah ma valuteremo in corsa le intenzioni di quelli che partono di dentro al mio; la sensazione è quella che dovremo girare di fuori. A Montecatini lo ritengo pronto a fare 2.28.

RENE’ LEGATI (Albatros Joy) – A Napoli è stato intralciato, peccato perchè aveva lavorato bene, nell’Elwood Medium non ha corso bene perchè aveva un po’ di catarro, a Modena aveva dato una bella linea, è in ordine. Parte forte, i cavalli sono Alrajah One (che è il mio favorito) e Ayrton Treb ma ho fiducia, proveremo a partire e a restare nelle prime posizioni, mi piacerebbe restare davanti o secondo, vedrò anche in base a come me lo sento. Ayrton ha saltato Albatros ma con numeri 6 e 1, con i numeri attaccati posso dargli del filo da torcere, anche perchè sul doppio km non so se Ayrton se la farebbe davanti e quindi preferirei essere in testa io e decidere cosa fare.

SANDRO CAPENTI (Adam Kirby Col) – Il salto di categoria è sempre un’incognita ma Adam è serio e ha mezzi, a Milano quando ha vinto con l’ultimo tratto di gara in gran parte esterno ha mostrato potenza e cattiveria, voleva andare e la retta finale è stata un sogno, è in ordine e (pur tenendo conto che il salto di categoria è imprevedibile e può tirarti qualche tiro mancino) penso possa fare la sua bella figura. E questo è ciò a cui puntiamo, poi se venisse qualcosa di più sarebbe bene accetto. In prospettiva può darci belle soddisfazioni, quella di stasera è una corsa di grande tradizione, non è la corsa della vita ma davanti al nostro pubblico mi piacerebbe fare bella figura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: