fbpx

TQQ del 19/11/2019, Vienrose si gioca tutto nel lancio !

TQQ del 19/11/2019, Vienrose si gioca tutto nel lancio !

La corsa

TQQ del giorno abbinata al Premio Pirri – Euro 4180 Tris – Ipp. Naz. 3682 – Metri 1660. A chiudere il convegno una condizionata che non ruba certo l’occhio per qualità, verrà decisa molto probabilmente subito dopo lo stacco della macchina, quando le posizioni si saranno assestate. Spiace sottolineare che per quanto tenuti a dare un servizio per chi ancora gioca questo tipo di scommessa, arrivare a correre con undici  partenti e un soggetto che potrebbe dare forfait, segna  di fatto una sorte di “morte” di questo tipo di scommessa, un tempo vanto e motore trainante dell’intero comparto. Non ci resta che sperare che una volta toccato il fondo, si possa risalire perché non mancano ne la passione ne le professionalità per ridar lustro ad uno sport che ancor oggi riesce a produrre eccellenze che il resto del mondo ci invidia.

Il nostro favorito

Dalla nostra analisi della corsa è emersa la chance di Vienrose (6), la pupilla di Paolo Galassini all’ultima uscita è tornata prepotentemente alla ribalta con deciso e sicuro percorso di testa ad altissima velocità mostrando forma e verve che non si vedevano da parecchi mesi. Oggi trova diversi partitori in prima fila, ma forse molti di loro preferiscono correre sotto, quindi azzeccando un buon lancio potrebbe anche sfilare con una spesa accettabile. Ripetendo un percorso intorno al 2.03 difficilmente qualcuno potrà impensierirla a meno di grandi spese nel primo quarto di gara la guida di Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata è un ulteriore Plus!

I protagonisti

Corsa davvero ridotta sia nel numero di partenti che nella qualità non certo eccelsa dei partecipanti, dove spicca la chance di Ulder Nord Fro (2), posizione mezzi e forma sono a favore del Toss Out di Diego Dallolio, che grazie al buon numero probabilmente potrà trovare la corda e  seguire lungo il percorso da posizione privilegiata per poi sparare tutto in un parziale. Attenzione a Uganda dei Greppi (5), partenti a Firenze ieri  . Occhio a Vektor (3), il Bartali Ok di Benito Broggin, ha mezzi cospicui per la compagnia e la sua velocità dietro le ali della macchina potrebbe consentirgli di trovare una posizione favorevole da cui poi far valere la sua notevole punta di velocità e in tal caso sarebbe un brutto cliente un po’ per tutti.

Le sorprese

Capitolo sorprese aperto da Vincent Trio (10), la Nad Al Sheba di Marco Azzaroni ha un motore di tutto riguardo anche se predilige agire nelle prime posizioni ma sul miglio e in pista piccola, difficilmente riuscirà ad attuare questa tattica. La forma è discreta e nulla più ma se riuscisse a filtrare e trovando un treno di corsa bello allegro può senz’altro dire la sua e centrare il marcatore Chiudiamo la canonica sestina con Vaciglia (8), la Gruccione Jet affidata a Nicola Bortolotti, è soggetto semplice e molto regolare, manca un po’ di incisività ma correndo ben coperta vista la forma e il campo non troppo numeroso può centrare una posto nella TQQ.

 

Riepilogo numeri per gli amici e appassionati : 6-2-5-3-10-8

 

[wd_hustle id =”newsletter” type=”embedded”]

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: