fbpx

LAS VEGAS , NV : Betting & racing (From Santa Anita, Ca). Lexington, Ky : Breeding & Selling Thoroughbreds, 6

LAS VEGAS , NV : Betting & racing (From Santa Anita, Ca). Lexington, Ky : Breeding & Selling Thoroughbreds, 6

LAS VEGAS, NV: BETTING & RACING (FROM SANTA ANITA, CA), LEXINGTON, KY: BREEDING & SELLING THOROUGHBREDS, 6
Las Vegas 01 Novembre 2019

Prima di entrare nel rosso dell’uovo delle corse favolose di domani 02 Novembre 2019, qualche curiosità che serve a dare un’idea dell’ippica negli Stati Uniti d’America e mi riferisco alle corse per i purosangue.

Il 27 Ottobre si è concluso il Meeting di Monmouth Park, New Jersey, con 60 giornate di corse: il movimento totale delle scommesse, al di fuori dell’ippodromo, vale a dire nei vari hubs, che sono guests e che fanno massa comune con l’host, è stato di USD $ 184.592.101 (+ 18,82% rispetto al 2018), on – course, sull’ippodromo sono stati scommessi USD $ 20.953.740 (+ 1,3%).
In totale gli spettatori sono stati 545.767, in aumento rispetto allo scorso anno.

Si è anche concluso il Meeting di 37 giornate di corse di Belmont Park, con un movimento totale di scommesse di USD $ 274.929.718, con una media a giornata di scommesse di USD $ 7.430.533.
Sul campo il movimento globale delle scommesse è stato di USD $ 32.523.572.
Oggi la Ney York Racing Association inizia le corse all’ippodromo di Aqueduct che è molto vicino all’aeroporto JFK.
N. B. Il Racino di Aqueduct versa nelle casse della città di New York circa USD $ 200.000.000 l’anno per l’istruzione pubblica

Colgo l’occasione per spiegare come funziona il commingling of pools betting.
Esiste un host, che è l’ippodromo sul quale si disputano le corse, che sono oggetto di scommesse, esistono dei guests, che sono gli hubs nelle varie parti del paese o all’estero, che riversano i montanti delle varie scommesse nel calderone dell’host.
Il guest paga all’host una commissione di circa il 5% per i diritti TV e per le scommesse, e trattiene la differenza del takeout: i. e. se il takeout sul vincente è del 15%, il guest pagherà all’host il 5% del movimento come commissione e tratterrà il 10%, come sua remunerazione.
Di solito i guests, ma anche gli ippodromi, corrispondono alla clientela migliore, ai cosiddetti High Rollers, un rebate, un premio che arriva al 10% dei volumi investiti.
In questo modo i calderoni dei vari ippodromi Americani, ma non solo, diventano enormi.

Quest’anno l’ippodromo di Ascot ha fatto massa comune con l’Hong Kong Jockey Club e il movimento generato in quel Paese sulle corse del Royal Ascot è stato di 9 Milioni di Sterline.

Io domani e dopo assisterò alle corse della Breeders’ Cup dalla sala di un host che lavorerà come ho spiegato più sopra.
Essendo io un Mini Roller non avrò diritto a nessun rebate: quella percentuale gli High Rollers la negoziano con i gestori dei vari hubs e con gli ippodromi.

Avrete letto tutti, che all’ippodromo di Santa Anita, di proprietà del Gruppo Stronach, si sono succeduti incidenti che hanno portato all’abbattimento di tanti cavalli.
Ebbene, per la due giorni della Breeders’ Cup, saranno in servizio ben 30 veterinari, che controlleranno tutti i cavalli, prima, e dopo le corse, nei minimi particolari, senza lasciare nulla al caso.

A proposito di controlli, i veterinari dell’ippodromo di Flemington, Melbourne, Australia, hanno impedito la partecipazione di Marmelo (GB) (m. b. 2013 Duke Of Marmalade) e di Ispolini (GB) (c. b. 2015 Dubawi) alla Melbourne Cup, in quanto sono state trovate delle micro – fratture nell’impianto osseo di questi due cavalli.

schermata-2019-11-01-alle-10-16-33

La sala dello Sport Book al Cosmopolitan Casino di Las Vegas:

Incominciamo col dire che il fantino Mike Smith, sino ad ora, ha vinto 26 corse della Breeders’ Cup, che l’allenatore D. Wayne Lukas ne ha vinte 20, e che gli stalloni responsabili del maggior numero di prodotti vincitori, 6, sono More Than Ready (m. b. o. 1997 Souther Halo), che fa la monta a Win Star Farm, Versailles, Kentucky, al tasso di USD $ 80.000, Sadler’s Wells (USA) (m. b. 1981 Northern Dancer) e Unbridled Song (USA) (m. ro. 1993 Unbridled), questi ultimi due morti.

Mi limito a trattare le corse che hanno almeno un concorrente Europeo, ma anche la Longines Breeders’ Cup Distaff e il Longines Breeders’ Cup Classic, sia pure di striscio.

Non posso darvi le Beyer Speed Figures, che sono interessanti, perché escono troppo tardi, rispetto ai tempi di pubblicazione di questo articolo (qui a Las Vega siamo indietro 8 ore rispetto all’Italia).

Il takeout all’ippodromo di Santa Anita, Arcadia, CA, per i vari tipi di scommesse è il seguente: 15,43% per il vincente, il piazzato (nei primi due) e lo show (piazzato nei primi tre), 23,68% per la trifecta, percentuale massima anche per le altre scommesse esotiche.

H. 9.10PM CET: Big Ass Fans Breeders’ Cup Dirt Mile, Grade 1, 1m, Dirt, per cavalli di 3 anni e oltre, con una dotazione complessiva di USD $ 1.000.000.
La prima edizione della corsa è dell’anno 2007; il 17% dei favoriti ha vinto e il 25% è andato a premio.
La quota media per USD $ 2 è stata di USD $ 24,80 per il vincente, di USD $ 209,73 per l’exacta e di USD $ 2.230,95 per la Trifecta.
Corre Ambassadorial (USA) (c. b. 2014 Elusive Quality), che ha un Rating del Timeform, aggiustato per la corsa, di 125 (Rating massimo per Omaha Beach (USA) (m. b. 2016 War Front), un Official Rating di 104, un Best Racing Post Rating di 109 e una quota in UK & Irlanda di 50/1.
Il favorito netto, a 5/4 è Omaha Beach, allenato da Richard Mandella, in California, e montato da Mike Smith.

H. 9.54PM CET: Maker’s Mark Breeders’ Cup Filly & Mare Turf, Gr-1, 1m1/4, Turf, per sole femmine di 3 anni e oltre, con una dotazione complessiva di USD $ 2.000.000. (3yo+ Fillies & Mares) (Turf) (3yo+).
La corsa si disputa dal 1999; il 20% dei favoriti ha vinto e il 75% è andato a premio.
La quota media per USD $ 2 è stata di USD $ 20,73 per il vincente, di USD $ 150,56 per l’exacta e di USD $ 1.470,51 per la Trifecta.
Qui le rappresentanti Europee non si contano, ma mi sembra difficilissimo battere Sistercharlie(IRE) (f. b. 2014 Myboycharlie), che ha già vinto questa corsa lo scorso anno e altre 5 corse di Grado 1, che è allenata da Chad Brown (che allena in varie parti dell’America Orientale e del Mid – West), che sarà montata da John R. Velasquez, per i colori del Signor Peter Brant, che ha un Timeform di 139 (Rating maggiore), un BRPR di 134 e una quota di pari: skinny, ma quello vale.
La cavalla corre tra gli ultimi e di solito chiude con un’accelerazione spaventosa (in America c’è quasi sempre grande andatura e il compito le è facilitato).
Piccola chance (each way?) per Fleeting (IRE) (f. b. 2016 Zoffany) che ha un Timeform di 133, un OR di 113, un BRPR di 115 e una quota di 9/1.
Sbandierano da tutte le parti Fanny Logan (IRE) (f. b. 2016 Sea The Stars), che ha un Timeform di 129+, un OR di 107, un BROR di 112 e una quota di 16/1, ma a mio avviso vale 33/1, anche se è allenata da John Gosden, a Newmarket, Suffolk, Regno Unito ed è montata da Lanfranco Dettori.

H. 11.20PM CET: TVG Breeders’ Cup Mile, Gr-1, 1m, Turf, per cavalli di 3 anni e oltre, con una dotazione media di USD $ 2.000.000.
La prima volta questa corsa si è disputata nel 1984; il 34% dei favoriti ha vinto e il 49% è andato a premio
La quota media per USD $ 2 è stata di USD $ di 21,97 per il vincente, di USD $ 295,74 per l’exacta e di USD $ 295,74 per la trifecta.
Il Rating massimo del Timeform, 138, è per Circus Maximus (IRE) (m. b. 2016 Galileo), che ha un OR di 118, un BRPR di 199, una quota di 100/30.
Non vedo l’avversario se Ryan Moore non ne inventa una delle sue.
Non credo che Chad Brown, subentrato a John Gosden il 23 Ottobre, sia stato in grado di trasformare Without Parole (GB) (m. b. 2015 Frankel), che ha un Timeform di 134, un OR di 114, un BRPR di 120 e una quota di 16/1.

H. 00 CET: Longines Breeders’ Cup Distaff, Gr-1, 1m1f, Dirt, per sole femmine di 3 anni e oltre, con una dotazione complessiva di USD $ 2.000.000.
Prima edizione nel 1984; il 43% dei favoriti ha vinto e il 57% è andato a premio.
La quota media per USD $ 2 è stata di USD $ 17,69 per il vincente, di USD $ 117,73 per l’exacta e di USD $ 1.376.03 per la Trifecta.
Non ci sono rappresentanti Europee, ma la pratica va trattata ugualmente.
Rating massimo del Timeform, 142, per Midnight Bisou (USA) (g. b. 2015 Midnight Lute), che ha un OR di 115, un BRPR di 120 e una quota di 5/4.
Altra monta “hot” per Mike Smith.
Gruppi (dire Gradi non mi piace) vinti, di tutti i tipi, come piovesse: 7 di fila nelle ultime 7 corse.
La cavalla è stata pagata USD $ 80.000 alle Aste di Ocala dei 2 anni in allenamento.
Durante le Aste yearlings di Tattersalls, a Newmarket, feci notare al Signor Peter Brant come la sua Dunbar Road (USA) (f. b. 2016 Quality Road), che ha un BRPR di 113 e un Timeform di 137, una quota di 7/1, che è stata pagata USD $ 350.000, da yearling, alle Aste di Settembre di Keeneland, Kentucky, all’ultima uscita, fosse stata montata male da Javier Castellano, che è andato sulla parte sbagliata della pista.
La sua risposta fu che avevo ragione e che in questa corsa si vedrà la vera Dunbar Road.
L’altra rappresentante del Signor Brant (che è in società con lo Stud Vendaval, Cileno), Wow Cat (CHI) (f. b. o. 2014 Lookin At Lucky), che ha un Timeform di 137, un OR di 115, BRPR di 113 e una quota di 20/1, non è soltanto una comprimaria, ma può senz’altro piazzarsi.
Lo scorso anno, a Belmont Prk, ha vinto una Gr-1.
Quest’anno, all’ultima uscita, è stata battuta, nettamente, da MIDNIGHT BISOU, in una Gr-2, a Belmont Park.

H. 0.40AM CET: Longines Breeders’ Cup Turf, Gr-1, 1m4f, Turf, per cavalli di 3 anni e oltre, con una dotazione complessiva di USD $ 4.000.000.
Corsa creata nel 1984; il 29% dei favoriti ha vinto e il 63% è andato a premio.
La quota media per USD $ 2 è stata di USD $ 21,02 per il vincente, di USD $ 155,56 per l’exacta e di USD $ 1.108,24 per la Trifecta.
Credo che non ce ne sia per nessuno: Bricks And Mortar (USA) (m. b. 2014 Giant’s Causeway), che ha un Timeform di 140 (Rating massimo), un BRPR di 119, una quota di 15/8, che è allenato da Chad Brown e che sarà montato da Irad Ortiz Jr., mi sembra un’altra merce rispetto agli avversari.
Era stato pagato USD $ 200.000 da yearling alle Aste di Settembre di Keeneland, Kentucky.
Ha perso solo due volte in carriera.
Ha vinto 4 Grade 1, gli ultimi tre a fila: ha un’accelerazione finale che è micidiale.
L’ultima volta, nell’Arlington Million, Gr-1, 1m2f, ha battuto di tre quarti di lunghezza Magic Wand (IRE) (f. b. 2015 Galileo), ma non ha mai corso a un Miglio e 4 Furlongs, i nostri metri 2.400.
Un mezzo fratello, figlio di Henrythenavigator (USA) (m. b. o. 2005 Kingmambo) volava in Francia sulle siepi.
Bricks And Mortar potrebbe fare la distanza; la madre è una figlia di Ocean Crest (CAN) (m. b. 1991 Storm Bird), che fa la monta in Turchia, al tasso di Lire Turche 3.500, che è un figlio di Storm Bird (USA) (CAN) (m. b. 1978 Northern Dancer).
L’avversario potrebbe essere Anthony Van Dyck (IRE) (m. b. 2016 Galileo), che ha un Timeform di 135, un OR di 117, un BRPR di 120, una quota di 5/2, molto skinny.
Dopo la vittoria, in maniera gialla, nell’Investec Derby, è rientrato nelle QIPCO Irish Champions Stakes, a Leopardstown, a Settembre, perdendo da Magical (IRE) (f. b. 2015 Galileo).
Mi sembra un oggetto un po’ misterioso allo stato delle cose.
Sopravvalutato, a mio avviso, Old Persian (GB) (m. b. 2015 Dubawi), che ha un Timeform di 139, un OR di 118, un BROR di 122, una quota di 4/1.
Ha vinto in Canada una Grade 1, il 14 Settembre, battendo poca roba.
Lo monta William Buick e non il sopravvalutato James Doyle.

H. 01.44AM CET: Longines Breeders’ Cup Classic, Gr-1, 1m2f, Dirt, per cavalli di 3 anni e oltre, con una dotazione di USD $ 6.000.000.
Corsa la cui prima edizione risale al 1984; il 29% dei favoriti ha vinto e il 60% è andato a premio.
La quota media per USD $ 2 è stata di USD $ 25,25 per il vincente, di USD $ 201,97 per l’exacta e di USD $ 3.102,68 per la Trifecta.
Seguo molto le corse Americane, ma non più di tanto quelle sul Dirt.
Rating massimo, 142, per McKinzie (USA) (m. b. 2015 Street Sense), che ha un OR di 117, un BRPR di 123, una quota di 7/2.
Vi ho già parlato di questo cavallo in uno dei precedenti articoli.
Ha il vantaggio di correre in casa, ma l’ultima volta, in un Gr-1 è stato battuto da MONGOLIAN GROOM (USA) (c. b. 2015 Hightail (che è un figlio di Mineshaft (USA (m. b. o. 1999 A. P. Indy), cui rendeva 4 Libbre.
Mongolian Groom ha un Timeform di 136, un BRPR di 119, un numero di steccato infernale e una quota di 201/1.

Good luck!

Carlo Zuccoli

P. S. A risentirci Lunedì 04 Novembre da Lexington, Kentucky, per le visite agli allevamenti, ai principali stalloni e da Martedì 05 Novembre per le Aste Miste, prima Fasig – Tipton e poi Keeneland.

Spero di riuscire a fare qualche buon video.

C. Z.

La sala dello Sports Book al Bellagio Casino di Las Vegas:

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: