fbpx

ITALO TAMBORRINO un gradito ritorno!

ITALO TAMBORRINO un gradito ritorno!

La data del 04/04/2019 potrebbe sembrare un giovedì come tanti, ma per gli appassionati di ippica ed in particolare di quella tarantina , è una data da segnare sul calendario per non perdere il rientro del “Re” dopo un lungo periodo di inattività.

Stiamo parlando di Italo Tamborrino classe 1964  facente parte di quella nidiata di driver eccellenti tutti nati negli anni 60′ tra cui ricordiamo coloro che tuttora dominano il palcoscenico italiano e non solo , Enrico Bellei , Giampaolo Minnucci, Pietro Gubellini.

Era il 30/12/2013  quando vinceva prima con Ravel Bigi, un onesto routinier di Luca Esposito sino ad allora a secco di vittorie e poi, come solo i grandi sanno fare raddoppiava in un TQQ di fine convegno, pilotando Oliver Bar alla vittoria in un altisonante 1.56.6 pari a 1.12.9 al Km.

Sembrava chiudersi così la carriera di uno dei più grandi driver della piazza tarantina e italiana, a meno di 50 anni lasciava un ippica ormai in agonia per cambiare vita.

Mestamente il suo nome, che chi ha vissuto l’ippica dei “tempi belli” quella che riempiva le tribune di tutti gli impianti d’Italia  20/30 anni fa’  ricorda legato a nomi di grandi campioni uno su tutti Incredible Able che vinse il  Gran Premio Paolo e Orsino Orsi Mangelli nel 1994 , è caduto nel dimenticatoio.

Rientra in sordina,  senza squilli di tromba ma circondato dall’affetto della gente, che nel suo ippodromo, il Paolo Sesto di Taranto che lo ha visto primeggiare per quasi un ventennio, ne ricorda chiaramente le gesta.

Siamo sicuri che quel magico fluido che prende il nome di talento, non si scivolato via dalle sue mani anzi, ci sembra già di sentire le urla dal parterre  che fanno  “e vai Italo………..” .

LEGGI ORA  La PAGELLA del Nazionale Filly, lo speed di Valdivia e la guida di Roberto Vecchione su tutti

Questo ritorno siamo sicuri farà bene all’ippica tarantina in primis e, permetterà a tanti giovani emergenti in quella piazza di confrontarsi con un vero e proprio maestro delle redini lunghe  e quindi accelerare la loro crescita professionale.

Statene certi se si presenterà l’occasione Italo non se la lascerà sfuggire e tornerà a svettare davanti a tutti.

Bentornato ITALO TAMBORRINO

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: